VEBALE 21.12.2004

 

 

 

 

 

 

 

Professori di ruolo

 

Presenti                                         G. Dato, Z. Dato, Truppi, Costa, Ghersi,

                                                  Magnano di San Lio,Nigrelli, Pagello,Taibi,

                                                        Barbera, Fidone, Impollonia, Latina, Neri,

                                                        Trigilia, Vitale

 

Assenti giustificati:                       U. Cantone, Fiore, Pagnano, Messina,Terranova,

                                                        Alini, Carocci, De Medici, Munarin,

 

Professori supplenti

 

Presenti:                                        Famoso, Muscato,

 

Assenti giustificati:                       Catterina, Patania,

 

Assenti:                                          Cammarata, Campo, Di Vita, Ignaccolo,

                                                         Marino, Nobile, Pollicino, Signorello, Spitaleri

 

Professori a contratto

 

Presenti:                                                    Abate, Barattucci, Fiducia, Leonardi,

                                                   Paparoni, Pellegrino, Pistritto,

                                                  

Assenti giustificati:                         Branciforti, Maglio, Savino, Strano,

                                                          Tosi, Vinci, Zancan

                                                         

Assenti:                                            Lo Castro, Lombardo, Marino, Perretti

                                                          Raimondo

 

Personale tecnico amministrativo

 

Presente:                                       Amodeo

 

Assente:                                         Palermo

 

Rappresentanti degli studenti          

 

Presente:                                       Cannata, Forcellini

 

 

 

 

 

 

Presiede il Prof. G. Dato.

Il Presidente, rilevato che il Consiglio è stato regolarmente convocato, prende atto che sono presenti 28 componenti con diritto di voto e pertanto, dato che il Consiglio può validamente deliberare, dichiara aperta la seduta alle ore 11:30.

 

L’ordine del giorno è il seguente:

 

1.      Approvazione verbale del c.c.d.l. del 15 luglio 2004

2.      Designazione Segretario c.c.d.l.

3.      Comunicazioni

4.      Pratiche studenti

5.      Nomina Commissione didattica Corso di Studio:

o Calendario lezioni

o Calendario esami di laurea

o Esami di profitto

o Guida allo studente

 

1)     Approvazione verbale del c.c.d.l. del 15 luglio 2004

 

              Il suddetto verbale, letto dal Presidente, è approvato all’unanimità.

 

2)     Designazione del Segretario c.c.d.l.

 

Il Presidente dà lettura dell’art. 41 del Regolamento di Facoltà e propone la designazione del Prof. Eugenio Magnano di San Lio  quale segretario del Consiglio.

Il C.C.d.L  approva all’unanimità la proposta e designa il Prof. Eugenio Magnano di San Lio segretario del Consiglio con il compito di coadiuvare il Presidente nella gestione delle adunanze e nella verbalizzazione delle sedute.   

 

3) Comunicazioni

 

·        Il Presidente comunica di aver nominato, ai sensi dell’art. 41 del Regolamento di Facoltà, il Prof. Bruno Messina quale Vice-Presidente del c.c.d.l. in Architettura.

Il Consiglio ne prende atto e ratifica.

 

·        Il Presidente riferisce di un documento pervenutogli dal Prof. Fabio Ghersi. Data l’importanza degli argomenti di discussione individuati dal docente, propone di trattare gli stessi nel prossimo C.C.d.L.

      Il documento sarà reso disponibile a tutti i membri, per tempo, sul sito di Facoltà  .

 

·        Il Presidente comunica i risultati delle riunioni dei Presidenti dei C.C.d.L. della classe 4/S a cui ha recentemente partecipato a Roma.

Espone, sulla base della nuova riforma adottata dal M.I.U.R.  a seguito della G.U. n° 266 12/11/2004, gli orientamenti delle varie Facoltà di Architettura e le problematiche che si presentano per la nuova definizione delle classi di laurea.

Il Sig. Amodeo illustra altri aspetti della riforma relativi alle variazioni dei crediti didattici all’interno del quadro delle attività formative.

·        Il Presidente fa rilevare che i requisiti di cui al bando di ateneo per attività di tutorato – A.A.2004/05, nel quale erano previste due forme di collaborazione per studenti della Facoltà di Architettura, non hanno consentito la partecipazione ad alcuno studente  della Facoltà. Il Prof. C. Nigrelli propone di avanzare una richiesta per un bando suppletivo per l’anno in corso.

Segue breve discussione al termine della quale il Consiglio, all’unanimità, rinvia la questione ad un eventuale esame del Consiglio di Facoltà.

 

4)     Pratiche studenti

 

·        Il Presidente sottopone al Consiglio la nota del 29/12/03 con la quale l’Ufficio di Segreteria Studenti della Facoltà di Architettura ha trasmesso copia della documentazione relativa alla carriera dello studente Palazzolo Alessandro, immatricolato per il trasferimento al Corso di Laurea Specialistica in Architettura e proveniente dal C.d.L.S. in Architettura dell’Università degli Studi di Firenze.

Ultimata la relazione del Presidente il C.C.d.L.  delibera di riconoscere al predetto studente la convalida dell’esame di:

Laboratorio di Tecnologia dell’Architettura con Laboratorio I di Costruzione dell’Architettura (10 CFU).

 

·        Il Presidente fa rilevare al Consiglio che, per mero errore di trascrizione, alla studentessa Fagotto Matilde ( alla quale il C.C.d.L. nella adunanza del 13 ottobre 2003 approvò il programma di studio nell’ambito del “Progetto Socrates”), la disciplina “Tour Metropolitane” fu riconosciuta riconducibile a quella di “Composizione e Progettazione Urbana” (nell’ambito del laboratorio di sintesi finale ), anziché a quella di “Composizione e Progettazione Urbana” ( disciplina caratterizzante del Laboratorio IV di Progettazione Architettonica).

      Il C.C.d.L., preso atto di quanto sopra, approva la relativa modifica.

 

·        Il Presidente sottopone al Consiglio la richiesta della studentessa Anastasi Barbara  intesa ad ottenere il riconoscimento dell’esame di “PROGETTO IV“ (20 CFU), sostenuto nell’ambito del programma di scambio internazionale “SOCRATES” (e già riconosciuto nella adunanza del 16/12/2003 con “Composizione e Progettazione Urbana(5°) “e” Cultura Tecnologica della progettazione “) con “Architettura degli Interni” (6 CFU) .

Il C.C.d.L. , preso atto del parere favorevole del Prof. Ugo Cantone, apposto in calce alla  richiesta e  dell’esistenza di  analoghi  precedenti, delibera la convalida dell’esame di “Architettura degli Interni”, ad integrazione di quelli già riconosciuti nella adunanza del 16/12/2003.

 

·        Il Presidente sottopone al Consiglio le richieste di integrazione del “Learning Agreement”, prodotte dallo studente “Giuffrida Pietro”nell’ambito del programma di scambio internazionale “Socrates” presso la Facoltà di Architettura di Parigi Belleville.

Fa rilevare, a tale proposito, che il c.c.d.l. nella seduta del 15/7/2004 ha stabilito che ”eventuali richieste di riconoscimento di discipline sostenute nell’ambito del programma Socrates, pur non presenti nell’attuale “Learning Agreement” , possono essere sottoposte anche successivamente alla valutazione del Consiglio purchè accompagnate dalla relativa certificazione del docente della disciplina di cui si chiede il riconoscimento e senza condizione alcuna”.

Il C.d.F. ,pertanto, preso atto dei pareri favorevoli espressi dai docenti titolari per l’a.a. in corso delle discipline oggetto del riconoscimento, delibera di integrare il programma di studio dello studente “Giuffrida Pietro” come segue:

 

·        “ LES MUSEES AU XXe SIECLE” con  MUSEOGRAFIA

 

·        “Traductions: de l’higiene au bien-etre du developpement sans freins au developpement durable “+

      “L’Architetture et la qualitè environne mentale”

     con Fisica Tecnica e con Cultura Tecnologica della progettazione.  

 

              5) Nomina Commissione didattica Corso di Studio

 

Il Presidente fa rilevare che l’art. 40, comma 2 del Regolamento didattico di ateneo dispone che presso ciascun corso di studi venga istituita una Commissione didattica composta dal Presidente del C.C.d.L. o da chi lo sostituisce, da un numero di docenti designati dal C.C.d.L., pari al numero dei rappresentanti degli studenti in seno al C.C.d.L. e dai rappresentanti degli studenti in seno al c.c.d.l..

Partecipano, con voto consultivo, il titolare della Segreteria Studenti della Facoltà o un suo delegato ed il Responsabile dei Servizi Didattici o un suo delegato.

La Commissione didattica del Corso di Studio dura in carica due anni.

In particolare, oltre i compiti istituzionali previsti all’art. 40 comma 2 di cui sopra, il Presidente  propone di affidare alla stessa i seguenti:

 

·  Calendario delle lezioni;

·  Calendario esami di laurea;

·  Esami di profitto;

·  Guida dello studente;

·  Definizione criteri per nomina dei “cultori della materia”

 

             Sottolinea che la “Guida dello studente” dovrebbe essere intesa non come

             sovrapposizione alla Guida redatta a cura della Facoltà, bensì come

             “suggerimenti del C.C.d.L. per l’orientamento dello studente”.

             Propone che il calendario degli esami di profitto venga fissato per tutto

             l’anno accademico.

       

             Chiede ai docenti del C.C.d.L. di mettere a disposizione il proprio

             “Curriculum Vitae” ed il programma del corso.

 

Il rappresentante degli studenti Sig. Cannata riassume i compiti istituzionali della Commissione didattica del C.C.d.L. previsti al comma 2 art. 40 del Regolamento didattico di ateneo.

          

La Prof.ssa Z. Dato ritiene che l’ostacolo principale a che gli studenti completino nei tempi previsti il proprio percorso di studio sia legato agli spostamenti di esami non concordati preventivamente con gli studenti.

 

La Prof.ssa Pagello rileva che il problema dell’assenteismo alle lezioni si verifica anche a causa delle “prove in itinere”.

 

             Il Prof. Nigrelli, visti gli impegnativi compiti della “Commissione didattica” ,

             propone di estrapolare da questi la “Guida dello studente”.

            

            Terminati gli interventi, il Presidente chiede di passare alla nomina della

            Commissione didattica .

            Non essendovi candidature, il Presidente propone di nominare, tra i

            docenti, il Prof. M. E. Costa ed il Prof. F. Ghersi.

            La proposta viene accolta dagli interessati e dall’assemblea per cui la

            “Commissione didattica” del corso di studio risulta così composta:

 

           Prof. G. Dato (Presidente)

           Prof. M.E. Costa

           Prof. F. Ghersi

           Stud. C. Cannata

           Stud. D. Forcellini 

         

           Con voto consultivo

           Sig. A. Costa o suo delegato

           Sig. O. Amodeo o suo delegato

 

           Non essendovi altro da deliberare, la seduta è tolta alle ore 13:20