VIAGGIO DI STUDIO A PALERMO | 1-3 APRILE 2022

Università degli Studi di Catania - SDS Architettura di Siracusa
Laboratorio di Restauro a.a. 2021-2022
proff. C. Carocci, C. Circo, M.R. Vitale

L’assetto odierno del centro storico risale al periodo della dominazione spagnola. Tra il 1536 e il 1572 viene infatti ampliata la cinta muraria medievale. Nella seconda metà del ‘500 si prolunga il Cassaro (oggi Via Vittorio Emanuele) fino al mare. Si interviene anche sui due fiumi che lambiscono la città: viene prosciugato il Papireto e deviato il Kemonia. Ai primi del ’600 si taglia la via Maqueda che lega a sè il destino urbanistico della città, che si svolgerà necessariamente lungo il nuovo asse. All’incrocio della strada vecchia con la nuova si edificano quattro cantoni. La croce definita dalle due strade rappresenta anche il confine dei quattro quartieri storici, detti mandamenti, in cui è suddiviso il centro storico: Tribunali-Kalsa, Palazzo Reale-Albergheria, Monte di pietà-Seralcadio e Castellammare-La Loggia.

SCARICA LA BROCHURE DEL VIAGGIO