FOTI Fabrizio

Ricercatore di COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA [ICAR/14]

Ricevimento: Martedì dalle 14:30 alle 18:00 | Mercoledì dalle 09:30 alle 13:00

Mobile: +39 3387091121

Email: fabfoti@unict.it | fabfoti@tin.it

Vai alla scheda completa sul sito del dipartimento


Fabrizio Foti 

Roma, 09.02.1973 - Architetto, PhD e Ricercatore in Composizione Architettonica e Urbana

 

È docente del corso di Composizione Architettonica e Architettura degli Interni, del corso di Analisi della Morfologia Urbana e delle Tipologie Edilizie e del modulo di Architettura del Paesaggio del Laboratorio di Progetto IV, presso la SDS di Architettura di Siracusa - Università degli Studi di Catania. Ha tenuto lezioni presso varie Università italiane e straniere. Ha partecipato, come curatore scientifico, docente e progettista invitato, a diversi Workshop-Seminari di progettazione internazionali e a progetti di ricerca universitari. È stato docente del Master di II livello Forme dell’abitare contemporaneo (SDS di Siracusa, UNICT – Dipartimento ICEA, UNIPD). È stato relatore di molte tesi di laurea i cui temi declinano le molteplici forme dell’abitare nel territorio. È autore di diversi saggi monografici, tra cui Il Laboratorio Segreto” dell’Architettura. L’intimo legame tra arti plastiche e architettura in Le Corbusier (2008); Il Paesaggio nella Casa. Una riflessione sul rapporto Architettura-Paesaggio (2009, di cui è stato pubblicato nel 2019 la prima edizione in lingua inglese); Architettura: realtà del divenire (2011); Barclay & Crousse. Segnali di vita tra i due deserti (2012); Akrai Urban Lab. Il ruolo del progetto nella costruzione della città e del territorio (2012), che raccogliere gli esiti più significativi di un laboratorio di tesi dedicato agli insediamenti urbani e rurali del territorio ibleo; La Via del disegno (2016); Le Corbusier “La Clef” (2017). È curatore del libro Paisaje del aprendizaje. Un aulario para la universidad de Piura por Barclay & Crousse (2018). Fa parte del comitato scientifico delle collane editoriali PillolePills e Esperienze, per la casa editrice LetteraVentidue. Dal 2018 è titolare di un fondo di ricerca dell’Università degli Studi di Catania il cui tema “LA CASA NEL PAESAGGIO IBLEO” è approfondimento del rapporto tra le forme dell’abitare diffuso nel contado e paesaggio agrario. 

Momentaneamente disponibili solo sul sito del dipartimento

TEMI DI RICERCA DOCUMENTATI ATTRAVERSO TRATTAZIONI MONOGRAFICHE E ATTIVITÀ DI RICERCA CONDOTTE IN AMBITO ACCADEMICO:

- RAPPORTO ARTI E ARCHITETTURA NELL'OPERA DI LE CORBUSIER: IL RUOLO DELLE INVARIANTI PLASTICHE;

- RAPPORTO PAESAGGIO E ARCHITETTURA. DECLINAZIONI E INTERPRETAZIONI NEL PROGETTO DI ARCHITETTURA DELLA CASA;

- IL RUOLO DEL PROGETTO NEL RAPPORTO TRA ARCHEOLOGIA E CITTÀ CONTEMPORANEA;

- IL RUOLO DEL DISEGNO A MANO DAL VERO NELLA FORMAZIONE DELLA CULTURA VISUALE DELL'ARCHITETTO: ESPLORAZIONE, ELABORAZIONE, TRADUZIONE, INVENZIONE.

- LA TRASMISSIONE DELL'EREDITÀ DEI MAESTRI NEL CONTEMPORANEO.

 

Dal 2018 è titolare di un fondo di ricerca dell’Università degli Studi di Catania il cui tema “LA CASA NEL PAESAGGIO IBLEO” è approfondimento del rapporto tra le forme dell’abitare diffuso nel contado e paesaggio agrario.  Temi di indagine della ricerca sono: 

- STUDIO DELLA DIMENSIONE TERRITORIALE DELL’INSEDIAMENTO ABITATIVO

- INDAGINE SULLA STRUTTURA DELLE RELAZIONI FRA ARTIFICIO E NATURA (STRATEGIE, TIPI E DISPOSITIVI, ESITI)

- APPROFONDIMENTO DEL RAPPORTO FRA ATTI INSEDIATIVI, TIPI DELL’ABITARE E COSTRUZIONE DEL PAESAGGIO AGRARIO. 

- L’IDEA DELLA NATURA COME SCENARIO, FONDAMENTO DELL’ATTO INSEDIATIVO NELLA CONCEZIONE DEL TEMA DELLA RESIDENZA SUBURBANA, TRA MODERNO E CONTEMPORANEO.

 

Attività non disponibili